16 January 2006

Last Night in Draycott Place

Ultima notte in quello che fu il mio prediletto nido londinese di
Draycott Place, SW3, London, UK
, nel cuore della uber-posh Chelsea, con boutiques, fancy restaurants, appartamenti supergay, annessi e connessi.

Per gentile intercessione di Renato, ma anche del leggendario Burkhard e per quest'ultima sera pure della new-entry Matthew, ultima notte posticipata a mesi dopo la mia proditoria, procrastinata eppure lo stesso frettolosa "fuga" da Londra del settembre scorso. Notte densa di ricordi, appena appannati dalle birre libanesi dell'Al-Dar di King's Road (dove in omaggio alla tradizione Renato ed io ci siamo sfamati e dissetati parlando di viaggi e lavori) ma anche dal fatto che domani non si torna a casa ma si parte alla volta di Brighton per cercare di lavorare almeno un po' con Seb & Co. mantenendo quindi intatto ancora per un po' il mio cordone ombelicale con l'Isola.

One way or another, camminare verso "casa" stasera aveva un sapore tutto particolare. E insieme a due cuscini & federe, ultimo rimasuglio del mio bagaglio in terra d'Albione, se ne verra' via un pezzo di me piu' grande di quanto io voglia ricordare, a quest'ora di notte in questo salotto che e' stato il posto piu' vicino a "una casa mia" che io abbia mai avuto... tutto portato via dal vento freddo di questo 15 gennaio, singolarmente profetizzato dai miei prediletti Amari...

Farewell and take care, folks, as the bloody winter is alas still going strong...

Mappa e Foto e Colonna Sonora
Post a Comment