23 June 2006

Water, water everywhere, and not a drop to drink!;-)

Ultima serata californiana, e certo, dopo aver lavorato fino a tardino "bisognava" andare a vedere la terza (e ultima? Difficile esserne certi, ma diciamo che ci sono buone ragioni per sperarlo) uscita cinematografica di The X-Men in un cinemone seduti in prima fila o quasi, che' se c'e' un modo di celebrare un certo modo di vivere e' proprio questo, anche se pure Nacho Libre a dir la verita'... ma questa e' un'altra storia... detto questo, uno guida verso "casa" gia' facendo gran progetti di bagaglio e ha una sete bastarda, che' tra i tacos e il caldo a casa di Mara e Arne e la fretta di entrare al cinema all'ultimissimo momento, ma in questo paese, nonostante l'acqua potabile imbarazzante, questo e' l'ultimo problema, che' e' vero o no che e' pieno di distributori automatici e di 24-hr!? Quindi mi dirigo con sicumera verso il distributore del solito Saga Motor Hotel, che risulta out of order, come peraltro (ora ricordo) da qualche giorno. Pazienza, il benemerito Westway Inn accanto ce n'ha uno pure lui : peccato pero' che accetti solo quartini e che io, avendoli con disciplina certosina sbolognati tutti quest'oggi, per via di una di quelle mie vicende che non capiro' mai non me la senta di andare a chiedere di cambiare in reception. Ma niente paura, se si va al Burger King dall'altro lato della strada magari ci scappano anche degli Onion Rings dei loro... cacchio, ma perche' non spengono mai le ingombranti insegne quando chiudono, 'sti cavolo di posti! Ma qui mi si presenta la rivelazione : in the distance, scintilla il benemerito Carl's Jr 24-hr, icona del fast-food californiano ma che non avevo mai provato fino al mio incontro notturno, l'altra sera, con una "wicked taco salad" delle loro... be', cmq, mi dirigo trotterellando (ed evitando la simpatica signora un po' svanita che girella per strada in pigiama ad un'ora che potremmo collocare verso le 00:30, che' non si sa mai cosa dire quando certuni ti apostrofano, vero!?;-( verso la stella che ride, ma quante macchine in coda, un sacco di coppiette, fico, il sogno americano in azione, insomma, due cuori, due cheeseburger, e una cadillac in un venerdi' sera di inizio estate (anzi, il primo week-end dell'estate, as it now occurs to me, and let's hope THIS TIME it's a good one, folks...) ... solo che ... com'e' che dentro il locale, sotto le inclementi luci, non c'e' nessuno ed e' tutto lindo lindo!? Ah, gia', claro, it's drive-through only at this time, mi mima la dolce ma baffuta messicana! Scoraggiato, torno in albergo e invece che fare il pragmatico americano e "imbracciare" la macchinona, faccio l'intellettuale europeo e mi getto a canna dal disgustoso rubinetto, per poi gettarmi a copro morto sul letto : niente bagagli, stasera, che' l'ennesimo scontro (con chiaro vincitore per KO) con il modello americano mi ha prostrato! Serves me well for not buying one of those 2-gallon water tanks the other day...
Post a Comment