11 April 2006

Il Giorno Dopo

Consueta tattica dell'elettore deluso per "The Day After" : evitare di viaggiare (con orecchio singolarmente sordo da 2 settimane, per me niente viaggio pasquale a Londra), evitare di andare al lavoro (astuta visita medica a inizio pomeriggio), soprattutto, la sera, evitare di andare a vedere "Ecce Bombo", film bello ma doloroso, al cinemino intellettuale che lo ripropone con ortodossa crudelta' proprio stasera, ma bere solo gli aperitivi con gli ospiti di mamma e papa' e poi dileguarsi nella notte... domani gia' penseremo alle logiche di governo (di large intese? di transizione? di "vediamo quanto duriamo"? Ma...) e fingeremo di non ricordare che si doveva "vincere facile"... alla correlazione tra ipocrisia e stabilita' in amore da me teorizzata fin dalla piu' tenera eta' si affianca la neonata teoria sul rapporto tra ipocrisia post-elettorale e stabilita' di governo: figlia di un padre disilluso e di una campagna elettorale disgustosa, alla nascita pesa 3 tonnellate, almeno sulla mia povera coscienza politica, la quale si aggrappa disperatamente ad un rauco

NO UN'ALTRA CAMPAGNA ELETTORALE NO! PIUTTOSTO ARRIDATECE BERLUSKA!
Post a Comment