05 May 2004

Mettiamola cosi': dopo essere stato sottoposto a controlli piu' o meno anali OGNI SINGOLA VOLTA che mi e' capitato di montare su di un aereo nell'ultimo anno e piu', non mi stupisce, anche se certo mi fa ancora un po' incazzare, che il prezzo da pagare per avere i capelli lunghi non sia piu' solo la mezz'ora che ci metti ad asciugarli, ma anche il tempo passato al controllo bagagli e/o documenti all'aeroporto e altrove. Devo pero' ammettere che il mio autocontrollo cede di schianto quando, tutte le sante volte che mi collego alle macchine dei nostri colleghi californiani, mi si ripresenta lo stesso cazzo di messaggio:

#################################################################
This computer is funded by the United States Government and operated by the
California Institute of Technology in support of ongoing U.S.Government programs
and activities. By continuing, you consent to your keystrokes and data content
being monitored. Users of this system have no expectation of privacy. If you are
not authorized to access this system, disconnect now.
#################################################################

Eccheccazzo... ti vien subito voglia di scrivere qualche mail particolarmente sovversivo!:-)
Post a Comment